sabato 27 gennaio 2018

Le poesie di Leo Sinzi: "Intervista all'Onorevoli"



Intervista all'Onorevoli

Salutu l'Onorevoli Mancioriu
trent'anni e passa a Monticitoriu.


"E' uora", ci abbannianu l'ingrati, "statti a to' casa!!"
Iddu, 'ntrobbitu, si nni futti, abbrazza e vasa
l'amici fedelissimi: 'u parrinu, 'a figghia 'i Michilinu,
Don Cecè, 'a soggira 'i Turriddu, e poi Ciccinu
(ca porta voti e voti, e 'n canciu voli... nenti)
'ntisu, pì cugghiunàri, 'u "Malamenti".

Vossia, Eccellentissima (sospira...),
è veru ca 'sta vota s'arritìra?

 
Mi vulìa ritirari, largu a 'sti picciuttazzi,
ma l'Italiani 'un vosiru e ficiru li pazzi:
canziarimi 'un si pò - mi pari lariu -
mi tocca fari ancora 'u missionariu.

'U Paisi è arraggiatu, nn'havi chini 'i panari.
Li meriti nun mancanu, ma è certu d'acchianari?


Acchianu di sicuru: l'autri su' minchiùna,
cu chiddi jamu a cogghiri 'i muzzuna.

E lu programma? Senta, amicu caru
immantinenti vegnu e ci l'apparu:
vogghiu arricchìri... a tutti (semu a mari!),
a mia nenti mi trasi... chi ci pari?
Ccà ci lassu li pinni, si fatica
cu spiritu 'i Vangelu (nun lu dica).

(Chi cristianeddu bonu, senza pisu.
Onorevoli 'n terra e puru 'n Paradisu).




Versi e foto di Leo Sinzi/zio-silen


I personaggi citati nel componimento sono frutto di pura fantasia.

3 commenti:

carmelo ha detto...

Satira sferzante verso i poliitci ma purtroppo hanno la faccia di bronco. Complimenti sempre per la sua vena poetica siciliana

Leo Sinzi (zio-silen) ha detto...

Grazie, Carmelo.

Padre Dante cantava "Fiorenza rinova genti e modi". A Roma e a Palermo, coloro che decidono delle nostre sorti hanno coltivato e rinnovato - spesso peggiorandoli - i "modi" (idee, ideologie, istituzioni) mentre le "genti", ossia il ricambio generazionale, in campo politico sembra avere enorme difficoltà ad attecchire. Sarà colpa della siccità?

Anonimo ha detto...

Spaccato veritiero di una terra che, subito dopo l'Unità d'Italia (si fa per dire), ha iniziato un percorso di mal costume e arricchimento di gente malavitosa. Si riuscirà nel tempo a potere venire fuori da questo labirinto? Tutti chiediamo qualcosa per potere migliorare tale sconquasso, ma dall'alto arrivano soltanto promesse mai mantenute. Ai posteri l'ardua sentenza. Grazie per tutto e complimenti x la sua poesia.