domenica 5 giugno 2016

Giorni d'Ade al Museo Salinas

La preziosa testa, in terracotta, di Ade - dio dell'oltretomba - di età greco-ellenistica (trafugata da Morgantina negli anni settanta), proveniente dagli Stati Uniti, è destinata ad affiancare la famosa Venere presso il Museo  Daidone, sito all'interno del Parco di Morgantina (Enna). Il ritorno averrà dopo aver fatto tappa a Palermo, Museo Salinas (già conclusa) ed a Lampedusa dove potrà essere ammirata fino ad ottobre.





 




 
Seguono alcuni scatti di Leo Sinzi effettuati nei due chiostri tardo-rinascimentali dell'ex Casa dei Padri Filippini, oggi Museo Archeologico Regionale "Antonio Salinas".
















Dinanzi l'ingresso del chiostro maggiore è collocata una colonna che sostiene il busto bronzeo dell'archeologo e professore universitario Antonio Salinas (*1841 +1914). Opera del 1921 dello scultore Ettore Ximenes (*1855 +1926). Salinas fu anche un apprezzato numismatico. Donò alcune collezioni di monete al museo archeologico che porta il suo nome e di cui fu direttore.

























 


 























Foto e didascalie di Leo Sinzi (zio-silen)

Questo Blog, fermo restando quanto puntualizzato nelle "avvertenze", consente la copia di proprie foto e scritti per finalità esclusivamente personali e "non commerciali" CON OBBLIGO DI CITAZIONE DELLA FONTE: «www.palermodintorni.blogspot.it».
La copia è parimenti negata a chi, a qualunque titolo, intenda farne uso a scopo di lucro.
Si ricorda che la violazione del diritto d'autore (copyright) è perseguibile a norma di legge.
 

Nessun commento: