domenica 13 marzo 2016

Chiesa di Santa Maria del Piliere: La Cripta

 Cripta sottostante la navata della Chiesa di Santa Maria del Piliere.



La Chiesa di Santa Maria del Piliere, con la sua Cripta, si trova in Piazzetta degli Angelini, alle spalle di Villa Whitaker sede della Prefettura di Palermo. Prese il nome dal simulacro ligneo della Madonna con Bambino che, dopo essere stata rinvenuto (1539) all'interno di un pozzo sito nel sottosuolo del futuro edificio di culto, venne posto su una colonnina (piliere)  di marmo ed offerto alla devozione dei fedeli che ne ricevettero innumerevoli grazie. Il campanile risulta quasi in asse con l'ingresso di Palazzo Branciforte ubicato sul lato opposto di Via Bara all'Olivella. Venne costruita nel 1541/42 per volere (e finanze) della nobile Giulia De Panicolis mossa da particolare fervore verso la Santa Madre, ivi raffigurata dalla statuetta miracolosa che fu collocata - con il suo piliere - nella cappella eretta sopra la sorgente miracolosa, da cui venivano attinte le freschissime acque. Ambrogio, figlio di Giulia deceduta nel 1546, in tempi diversi affidò l'edificio di culto alle maetranze dei Calzettieri (1549) e degli Argentieri (fino al 1650). L'Oratorio poi - correva l'anno 1683 - entrò nella disponibilità dei Pizzicagnoli, con la Compagnia dedicata a "Santa Maria degli Angelini". Tale titolo fu esteso alla Chiesa che, tuttavia, per il volgo rimase "del Piliere".



Il simulacro della Madonna del Piliere, nella riproduzione fotografica, si può visionare nella soprastante Chiesa di Santa Maria del Piliere (altare degli angiolini posto dirimpetto l'ingresso laterale).



I resti di tre altari sono presenti nella Cripta: il "maggiore" all'interno di un nicchione balaustrato e i due laterali lungo le parenti longitudinali.




















SX: Vano probabilmente destinato a colatoio degli umori cadaverici.
DX: Sulla volta della Cripta è visibile il disegno - raffigurante una scala (a rappresentare l'ascesa dell'uomo verso Dio?) legata a due lance ed una tromba - dal valore simbolico. 


 Lo spazio che accoglie l'altare è delimitato da balaustra marmorea.
 

 
SX: Una finestrella strombata sta ad indicare che la Cripta si trova sotto la Chiesa in posizione seminterrata.
DX: Sull'Altare è il Tabernacolo con l'Occhio di Dio sul timpano triangolare e l'Agnus Dei sullo sportellino.




Nella foto, a sinistra, è visibile l'accesso alla scaletta che conduce alla superiore Chiesa.
.


Foto e didascalie di Leo Sinzi (zio-silen)

Questo Blog, fermo restando quanto puntualizzato nelle "avvertenze", consente la copia di proprie foto e scritti per finalità esclusivamente personali e "non commerciali" CON OBBLIGO DI CITAZIONE DELLA FONTE: «www.palermodintorni.blogspot.it».
La copia è parimenti negata a chi, a qualunque titolo, intenda farne uso a scopo di lucro.
Si ricorda che la violazione del diritto d'autore (copyright) è perseguibile a norma di legge.




Nessun commento: