lunedì 10 febbraio 2014

Palermo che NON vorrei: "Alieni nel Piano della Cattedrale"


Le mura arabo-normanne, fatte erigere dall'Arcivescovo Gualtiero Offamilio, contano mille anni di vita; la balaustra marmorea, che chiude il piano della Cattedrale, un quarto di millennio. In tutti questi secoli il Duomo palermitano ne ha viste di tutti i colori. Dominazioni a "tinchitè": arabi - normanni - svevi - angioini - spagnoli - austriaci - borboni - savoiardi. E poi guerre; battaglie; invasioni; scorrerie corsare; moti e rivoluzioni. Eppure nessuno, mai - fino ad oggi -, aveva osato oltraggiare, materialmente, la sacralità del luogo, compiere gesti irriguardosi verso i credenti, perpetrare atti blasfemi, vilipendere arte, bellezza, cultura.

Oggi, la passeggiata mattutina per strade e vicoli della Palermo storica mi conduce proprio nel Piano della Cattedrale. Le membra, non più giovani, reclamano un momento di riposo; mi accosto al sedile in pietra realizzato sul fronte interno della splendida balaustra settecentesca e... il sangue si fa ghiaccio: i preziosi marmi presentano immonde, demenziali, incredibili scritte - a pennarello e vernice - che occupano buona parte dello spazio disponibile. Superato lo shock, contemplo l'obbrobrio, il misfatto, il crimine e provo ad immaginare l'autore di cotanto scempio: un alieno di sicuro!! mi dico, convintissimo che nessun esponente della razza umana possa arrivare a tanto.
Di recente ho letto su una rivista che gli extraterrestri, in attesa di occupare il pianeta, vivono tra noi sotto mentite spoglie: ci studiano; osservano le nostre reazioni alle loro, talvolta, meschine azioni. Magari ci rubano il motorino; bussano alla nostra porta per consegnare una vincita al Lotto (sigh!!); pretendono il pizzo per farci parcheggiare la macchina; copiano il compito sui banchi del liceo; e - ahinoi!! - imbrattano monumenti e chiese.

E noi - forse per inconsapevolezza, forse per accidia - lasciamo fare.




 





 





























Foto e didascalie di zio-silen

Questo Blog, fermo restando quanto puntualizzato nelle "avvertenze", consente la copia di proprie foto e scritti per uso esclusivamente personale e "non commerciale", con obbligo di citazione della fonte (www.palermodintorni.blogspot.it).
Si ricorda che la violazione del diritto d'autore (copyright) è perseguibile legalmente.

Nessun commento: