venerdì 10 gennaio 2014

Oggi leggiamo Quasimodo: "Rifugio d'uccelli notturni"



Rifugio d'uccelli notturni

In alto c'è un pino distorto;
sta intento ed ascolta l'abisso
col fusto piegato a balestra.

Rifugio d'uccelli notturni,
nell'ora più alta risuona
d'un battere d'ali veloce.

Ha pure un suo nido il mio cuore
sospeso nel buio, una voce;
sta pure in ascolto, la notte.


Salvatore Quasimodo 
dalla raccolta "Acqua e Terre" (1920-1929)




 Postata da zio-silen

Nessun commento: