venerdì 1 novembre 2013

Palermo che NON vorrei

- ------------------------------------------------------- -
(COLUI CHE RISPETTA LA CITTA' IN CUI VIVE 
RISPETTA SE STESSO E CHI DICE DI AMARE)

Piazza Politeama: Basamento statua di Ruggiero Settimo
 appena ripulito dagli imbrattamenti
e già risporcato.





 

Corso Vittorio Emanuele: Collegio Massimo dei Gesuiti (1586).






Corso Alberto Amedeo angolo Piazza Indipendenza: Antica Stazione di Posta





 Via Ruggero Settimo: Portici





 Via del Bastione: Palazzetto barocco





 Via Ernesto Basile: Complesso Boccone del Povero





Corso Vittorio Emanuele: Porta Nuova



Foto di zio-silen



2 commenti:

Anonimo ha detto...

Ma perchè le autorità competenti nin istallano delle telecamere nei punti più importanti

zio-silen ha detto...

Palermo è una grande città d'arte. L'occhio delle telecamere mai potrebbe sorvegliare tutti i siti con valore artistico-monumentale-civile. Peraltro ci vorrebbe un Esercito d'intervento rapido per cogliere gli imbrattatori sul fatto.
A mio avviso basterebbe l'attivazione dei cittadini (tanti oggi inerti) che hanno a cuore il decoro del luogo in cui vivono. Magari fotografando, in corso d'opera, gli autori del misfatto e denunciandoli alle Autorità preposte.