mercoledì 7 agosto 2013

Le poesie di zio-silen: "Homo novus"


Homo novus

Dio dell'azzurro

(forza!)
ancora un giorno
poi questo mondo sarà pietre


pietre vaganti l'universo
ove l'immondo (l'uomo celeste?)
nascerà di nuovo

(esercito e milizia - servo e schiava)
dal mostro di sembianze quasi umane.
L'Io grande: un buco nero... ingordo


(ingordo!!)

di amazzoni e sorgenti d'acqua chiara.
E ciò fino alla fine del finire
o forse - chi può dirlo? -
al Suo ritorno ».



Versi e foto di Peppino C./zio-silen

 Questo Blog, fermo restando quanto puntualizzato nelle "avvertenze", consente la copia di proprie foto e scritti per uso esclusivamente personale e "non commerciale", con obbligo di citazione della fonte (www.palermodintorni.blogspot.com).
Si ricorda che la violazione del diritto d'autore (copyright) è perseguibile legalmente.





1 commento:

Maurizio ha detto...

Bellissima, attuale poesia.