lunedì 12 agosto 2013

Curiosità palermitane: Qui soggiornò Francesco Crispi

Nella foto di zio-silen, Palazzo Mango di Casalgerardo - ad angolo tra Corso Vittorio Emanuele e Via delle Scuole, ove si trova il portone d'ingresso. Lo stabile di origini cinquecentesche prende il nome dagli ultimi proprietari, i Mango, subentrati - nell'ultimo scorcio del 1800 - alle Suore del distrutto Convento dei Sett'Angeli, che sorgeva nell'omonima Piazzetta alle spalle della Cattedrale; a loro volta succedute, nella disponibilità del fabbricato, ai Tomasi di Lampedusa. Una lapide marmorea sul prospetto (più volte rivisitato ad eccezione del piano intermedio che ha mantenuto i decori d'epoca) ricorda Francesco Crispi, qui alloggiato nei giorni che seguirono le battaglie contro i Borboni combattute il 27-28-29 Maggio 1860.






Crispi nacque a Ribera nel 1818. Fu un illustre politico italiano, antiborbonico e indipendentista, partecipò alla spedizione dei mille di Garibaldi.
Si distinse per abilità politica e senso dello Stato. Tra le cariche assunte ricordiamo: Sindaco di Ribera; Ministro del Governo Siciliano Provvisorio (1860); Deputato con i repubblicani (1861) e poi con i monarchici (1864); Presidente della Camera dei Deputati (1876); Ministro degli interni (1887); Presidente del Consiglio dal 1887 al 1891 e dal 1893 al 1896 (regnante Umberto I). Morì a Napoli nel 1901.
Famosa la sua espressione: "La monarchia ci unisce, la repubblica ci divide".





Foto di zio-silen

Questo Blog, fermo restando quanto puntualizzato nelle "avvertenze", consente la copia di proprie foto e scritti per uso esclusivamente personale e "non commerciale", con obbligo di citazione della fonte (www.palermodintorni.blogspot.com).
Si ricorda che la violazione del diritto d'autore (copyright) è perseguibile legalmente.

Nessun commento: