mercoledì 15 maggio 2013

Le poesie di zio-silen: "Pisci stoccu"



Pisci stoccu

Strammiàmu,  genti... curpa 'i lu sciroccu;
muremu 'i fami: semu pisci stoccu.
Talìanu patri e matri e nun ci cala
ca (picuruni) jamu appressu a chiddu
ca chianciri nni fa mentri s''a sciàla.

La testa, liscia d'untu, è assai curvina;
nni pari loccu, m'havi menti fina.
E' nicu nicu, sata comu un griddu;
cu iddu, n'assicura:  "fattu... è 'u ternu"
e senza unzioni nni trascina o 'nfernu.




Versi e foto di Peppino C./zio-silen

Si ricorda che la violazione del diritto d'autore (copyright) è perseguibile legalmente.


Nessun commento: