venerdì 7 settembre 2012

Le poesie di zio-silen: "Tonnara"

.

La tonnara con la camera della mattanza: palcoscenico in cui si rappresenta la tragedia della sofferenza e della morte.
Il protagonista appartiene al mondo acquatico o a quello terrestre? Il leggendario Colapesce, metà uomo e metà pesce, simboleggia la connessione simbiotica del Siciliano con il mare e con il sacrificio.



Tonnara

 Scorrono quinte al seguito
di Febo, bardo auriga
che chiude il suo cammino
sfiorando seni e fianchi
di vette ombrose e gelide
che grate allor s'accendono.

Rovente l'avanscena

di tele scosse al vento.
Spumeggia la ribalta:
legno che brucia, e Cola
strappa il sipario. Vola
diretto verso il sole.
Ma il buio lo richiama
l'avvolge, lo rinserra.

Nel silenzio rimbomba

lo sciabordio dell'onda.
La passerella trema.
Com'Icaro a Cnosso
lui vola, vola ancora
e cade. Si spegne
sulla scena il riflettore.





Foto e Versi di zio-silen

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Complimenti sinceri per il bel componimento! La poesia può definirsi tale soltanto quando sollecita l’animo del lettore o dell’ascoltatore e questi tuoi versi con me ci sono riusciti.
Hai mai pensato di raccogliere le tue poesie in un volume e pubblicarle? Sarebbe il giusto tributo alla tua ars poetica.

zio-silen ha detto...

Ringrazio il gentile lettore per le parole di incoraggiamento.

zio-silen