lunedì 24 settembre 2012

Le poesie di zio-silen: "Nuvole d'acqua"

 Nuvole d'acqua

Adesso strappa il foglio,
devi andare.
La penna? nel cassetto.
Devi andare.

Un passo
e mi ritrovo ancor bambino:
materne le mammelle
del mio cielo.
Cerco la madre là,
sarà vicina.
Ma...
dice la tivvù:
"son nubi d'acqua".



Versi di Peppino C./zio-silen
Foto di Fabiuss

Si ricorda che la violazione del diritto d'autore (copyright) è perseguibile legalmente.


Nessun commento: