domenica 19 agosto 2012

Munnizza, strategie e diossina al Villaggio Santa Rosalia

Stamattina, transitando da via Deodato, ho avuto la sconfortante conferma che la discarica, su cui ieri ho dissertato, è bazzicata, oltre che da pantegane e blatte, anche dall'orrenda specie di umanoidi universalmente conosciuti come "microcefali vaganti". Questi esseri, durante la notte, hanno avuto la geniale (sigh!) idea di risolvere il problema immondizia incendiando la stessa. Con la conseguenza di aver avvolto il quartiere in una nube maleodorante di diossina e altri veleni. Ignari (forse) che tali sostanze possono provocare il cancro, specialmente nei bambini. Gli acefali incendiari potrebbero, pertanto, aver messo in serio pericolo la salute dei loro stessi figli. Ci può essere abominio peggiore?

zio-silen

2 commenti:

Carmelo ha detto...

essendo dei microcefali non comprendono il danno che loro fanno

zio-silen ha detto...

Ringrazio Carmelo per il commento
da cui traspare uno sdegno pari al mio.

zio-silen