venerdì 16 dicembre 2011

Chiesa dei SS. Cosma e Damiano


L'imponente mole della Chiesa dei SS. Cosma e Damiano si leva all'angolo tra Piazza Beati Paoli e Via Gianferrara, a due passi dal celebre Mercato del Capo. Realizzata nel 1576, pervenne alla Confraternita dedicata ai due Santi medici circa un quarto di secolo dopo. Nel tempo, pur conservando l'antica denominazione, entrò nella disponibilità di altri gruppi religiosi organizzati.
L'interno presenta un'ampia navata centrale e due laterali divise da colonnati che sorreggono archi a tutto sesto. L'abside squadrato è preceduto dal transetto.
Terminati i lavori di restauro si spera in un ritorno delle opere d'arte conservate al Museo Diocesano nonchè nell'apertura dell'edificio monumentale alla città.


Originale paliotto tridimensionale. Le mirabili architetture a sbalzo, cesello, incisione e doratura, si devono ad argentieri palermitani del XVIII secolo. In atto custodito presso il Museo Diocesano di Via Matteo Bonello.


 
Su Piazza Beati Paoli le linee classiche della facciata
principale con tre portali dai frontoni triangolari.
La sobria facciata, intonacata in netto contrasto
 con i prospetti laterali, presenta il finestrone centrale 
incorniciato da edicola con timpano spezzato.



Il nudo prospetto laterale, composto da conci di tufo
stretti da alte paraste, si allarga su via Gianferrara.









Edicola della Chiesa dei Ss. Cosma e Damiano (prospetto orientale). Attraverso il vetro annerito, si intuisce l'immagine di una Santa in abiti monacali, forse Rosalia.






Foto e didascalie di Leo Sinzi (zio-silen)

Questo Blog, fermo restando quanto puntualizzato nelle "avvertenze", consente la copia di proprie foto e scritti per finalità esclusivamente personali e "non commerciali" CON OBBLIGO DI CITAZIONE DELLA FONTE: «www.palermodintorni.blogspot.it».
La copia è parimenti negata a chi, a qualunque titolo, intenda farne uso a scopo di lucro.
Si ricorda che la violazione del diritto d'autore (copyright) è perseguibile a norma di legge.

Nessun commento: