mercoledì 30 novembre 2011

Oratorio dei Pellegrini


L'Oratorio dei Pellegrini di via Matteo Bonello, angolo Via Gioeni, con le sue linee sobrie e poco appariscenti solitamente non attira l'attenzione dei numerosi turisti che ogni giorno, diretti alla Cattedrale, transitano innanzi al suo portaletto classico senza alzare lo sguardo. E pensare che quel minuscolo edificio cinquecentesco, unitamente alla vicina Chiesa di S. Cristina La Vetere, cui era direttamente collegato tramite apposito passaggio, può vantare una storia gloriosa. La Compagnia della Ss. Trinità, detta dei "Rossi" per la cappa di tale colore indossata dai confrati, lo fece costruire nel 1570 ca. per officiare i riti religiosi a favore dei pellegrini diretti in Terra Santa e verso altri luoghi di culto, ai quali offriva ristoro, riparo e cure presso l'attiguo Rifugio (ormai demolito) sorto a questo scopo nel rispetto degli obblighi propri della Confraternita.
All'interno, di particolare pregio, i residui affreschi del famoso pittore fiammingo Gugliemo Borremans (1672-1744).
Dopo anni di chiusura al pubblico ed ai fedeli si confida nella riapertura dell'Oratorio, ormai sottratto al culto, grazie ai lavori di consolidamento e manutenzione di recente promossi dalle competenti Autorità per porre rimedio ai danni provocati dalle scosse telluriche del 2002.





La facciata dell'Oratorio com'era prima del restauro.





 Com'è a restauro ultimato.




Particolare del portale.







Foto e testo di zio-silen

Questo Blog, fermo restando quanto puntualizzato nelle "avvertenze", consente la copia di proprie foto e scritti per uso esclusivamente personale e "non commerciale", con obbligo di citazione della fonte (www.palermodintorni.blogspot.com).
Si ricorda che la violazione del diritto d'autore (copyright) è perseguibile legalmente.

2 commenti:

regio18 ha detto...

Gentilissimo,
zio-silen

il to BLOG mi fa venire voglia di ritonare a Palermo.. pe fortuna che ci sono dei palermitani che fanno il cartoccio.. e se pur non sono palermitano, lodo la lode al cartoccio.
Visto la tua capacità fotografica, non ti capita di fotograre corpi di martiri venerati a Palermo?
Grazie attendo.

il mio BLOG è

http://regio18.blogspot.com/

zio-silen ha detto...

Ringrazio regio18. Riguardo ai martiri venerati a Palermo mi adopererò, se possibile, per accontentarlo.