venerdì 21 ottobre 2011

La colonna dell'Immacolata a "San Domenico"

 










 Al centro della piazza voluta da Carlo VI ( Imperatore del Sacro romano Impero e, a far data dal 1720, Re di Sicilia) si offre allo sguardo ammirato dei passanti il monumento barocco realizzato nel 1726, in occasione della rivisitazione del prospetto della chiesa di San Domenico, per onorare la Santa Vergine. La statua dell'Immacolata, su un'alta colonna di marmo, in origine svettò sui simulacri adoranti di Carlo e consorte. Nel 1734, subentrati i Borboni, Carlo III ritenne indispensabile sostituire i simulacri della coppia della Real Casa Asburgica con quelli di sè stesso e della moglie Maria Amalia. Durante i moti del 1848 i rivoltosi palermitani fecero a quelle statue quello che al momento non poterono fare ai regnanti oppressori. In epoca successiva alla morte di Papa Pio XII (1958), i piedistalli tornarono a svolgere la loro funzione accogliendo le figure bronzee di Papa Pio IX e dello stesso Pio XII (Eugenio Pacelli). L'opera bronzea dell'Immacolata Concezione è di Giovan Battista Ragusa (Sec. XVIII)
L'Arcangelo Michele, guida dell'esercito celeste contro il demonio.

Gabriele, l'Arcangelo dell'Annunciazione".

L'Arcangelo Raffaele (protettore di viandanti e medici) raffigurato con il compagno di viaggio, il piccolo Tobiolo che gli venne affidato dal padre e protesse da ogni male.

L'Arcangelo Uriele (l'angelo scomparso), la cui spada fiammeggiante simboleggia il fuoco di Dio.


SX: Pio IX, Giovanni Maria Mastai Ferretti (1792 -1878). DX: Pio XII, Eugenio Pacelli (1876-1958).



Lapidi commemorative completano il gruppo monumentale.


L'otto dicembre, Festa dell'Immacolata, In Piazza San Domenico si svolge una suggestiva cerimonia con un vigile del fuoco che, percorrendo una scala telescopica del Corpo deposita, tra gli applausi di migliaia di fedeli, una ghirlanda ai piedi della Santa Vergine. Nel bordo destro della foto si scorge l'inbocco del celebre mercato della Vucciria.


La gradinata, disegnata dall'Arch. Giovanni Amico (1726), conduce alla base della colonna e delle statue.



Foto e didascalie di Leo Sinzi (zio-silen)

Questo Blog, fermo restando quanto puntualizzato nelle "avvertenze", consente la copia di proprie foto e scritti per finalità esclusivamente personali e "non commerciali" CON OBBLIGO DI CITAZIONE DELLA FONTE: «www.palermodintorni.blogspot.it».
La copia è parimenti negata a chi, a qualunque titolo, intenda farne uso a scopo di lucro.
Si ricorda che la violazione del diritto d'autore (copyright) è perseguibile a norma di legge.
 


4 commenti:

Pippo Visconti ha detto...

Grazie, sono informazioni preziosi e piacevoli da apprendere

zio-silen ha detto...

Lieto di essere stato utile al Sig. Visconti che saluto cordialmente.

zio-silen

Carmine Alvino ha detto...

chiedo cortesemente la possibilità di utilizzare la foto dell'Arcangelo Uriele relativa alla colonna dell'immacolata di Palermo , per un libro sul medesimo Arcangelo, che sarà edito dall'Editore Sugarco.

alvino-carmine@libero.it

Leo Sinzi (zio-silen) ha detto...

Spero che il mio Angelo custode apprezzi la deroga alla mia linea di non concedere foto per uso commerciale. Pertanto, Sig. Carmine Alvino, utilizzi pure la foto che ritrae Uriele, con l'unico obbligo della citazione della fonte.

Cordiali saluti

Leo Sinzi (zio-silen)