lunedì 20 giugno 2011

Chiesa delle Cappuccinelle o della Sacra Famiglia (al Papireto)






















Prospetto principale, su Via Cappuccinelle, dalle linee sobrie rotte da paraste che delimitano il bel portale settecentesco. Nel secondo ordine due nicchie con Santi. Timpano a lunetta per l'ampio frontone che, sul cornicione d'attico, chiude il frontespizio.


Sull'architrave del portale settecentesco
pregevole gruppo scultoreo in pietra
raffigurante "La Sacra Famiglia".




 Nicchie con San Francesco e Santa Chiara.

 

Uno scorcio del Convento (prima metà XVIII Sec.)



La navata unica con ampie nicchie laterali.
Il presbiterio è chiuso da una grata secondo
l'uso delle monache di clausura.
DX: Arco trionfale e catino absidale.








Nell'abside semicircolare è posta questa
tela seicentesca con la "Sacra Famiglia".



SX: Affresco nella nicchia del catino dell'abside.




DX: Crocifisso ligneo del '700 su reliquiario
dell'ottocento.



















Dipinto del XVII Sec.
con San Giuseppe morente.





DX: "Maria Madre delle Grazie".













San Francesco e Santa Chiara
in adorazione ai piedi della Vergine.




DX: Dipinto raffigurante Santi Francescani.





Il coro, chiuso da una grata in ferro battuto, sopra l'ingresso.




Le Mura del Convento delle Cappuccinelle su Vicolo Guccia.
La Chiesa è provvista di una grande cripta (accessibile soltanto
alle monache di clausura) che ospitava i corpi senza vita delle
consorelle e di nobildonne palermitane.




Il prospetto laterale della Chiesa delle Cappuccinelle
su Via Papireto.







Foto e didascalie di Leo Sinzi (zio-silen)

Questo Blog, fermo restando quanto puntualizzato nelle "avvertenze", consente la copia di proprie foto e scritti per finalità esclusivamente personali e "non commerciali" CON OBBLIGO DI CITAZIONE DELLA FONTE: «www.palermodintorni.blogspot.it».
La copia è parimenti negata a chi, a qualunque titolo, intenda farne uso a scopo di lucro.
Si ricorda che la violazione del diritto d'autore (copyright) è perseguibile a norma di legge.

2 commenti:

Anonimo ha detto...

E' una chiesa questa delle Cappuccinelle cui pur nella sua imponenza e importanza artistica,non avevo ancora prestato attenzione, forse schiacciata dalla cattedrale. C' è voluta la storia della apparizione della monaca Maria Geltrude per accendere l' nteresse. Andrò a vederla dal vero, di giorno , a scanso di fenomeni ultraterreni. Intanto grazie per l' articolo

zio-silen ha detto...

La chiesa cui fa riferimento l'amico che precede è quella di Santa Maria della Mercede (peraltro relativamente lontana dalla Cattedrale) e si trova nella piazza in cui Via Cappuccinelle incrocia il Mercato del Capo, proprio a fianco del fatiscente edificio crollato due giorni fa.