lunedì 7 marzo 2011

Villa Filippina

In Piazza San Francesco a pochi passi dalla Chiesa intitolata al Santo di Paola si apre la settecentesca Villa Filippina. Chi scrive, trovandosi innanzi, inaspettatamente, una sorta di lunapark ( in quel momento chiuso) ed una serie di insuperabili transenne, non è riuscito a fotografare la Cappella dedicata a San Filippo Neri e gli affreschi del portico meglio conservati.




Manifesto posto all'ingresso dai Responsabili
del Complesso, da cui ho attinto alcune delle notizie
storiche e di attualità concernenti la Villa.




"Madonna della Vallicella".



Un angolo dello "spazio aperto a corte porticata su tre lati
con portici lunghi 140 metri".




Un tratto affrescato del portico meridionale.




Affreschi del portico meridionale.









Agli affreschi lavorarono grandi pittori come
Vito D'Anna (1718-1769) e Antonio Manno (1739-1810).




Affresco nel portico ovest.




Il portico occidentale con la caffetteria.




Affresco ad ornamento di una ex edicola votiva nel portico occidentale.



Uno degli affreschi del portico meridionale.




Portico sud









Portico orientale.



"Fontana quadrata in marmo di billiemi con statue di Santi (in origine 6)".




La fontana opera di Gioacchino Vitagliano (1669-1739).
Effigiati, tra gli altri, San Francesco di Sales e San Filippo Neri.










Il portale di'ingresso visto dall'interno.




L'effige di Angelo Serio (1767) attribuita ad Ignazio Marabitti (1719-1797).
A Padre Angelo, della Congregazione di San Filippo Neri,
si deve la realizzazione della Villa, avvenuta tra il 1755 ed il 1757.




Testo e foto di zio-silen

Questo Blog, fermo restando quanto puntualizzato nelle "avvertenze", consente la copia di proprie foto e scritti per uso esclusivamente personale e "non commerciale", con obbligo di citazione della fonte (www.palermodintorni.blogspot.com).
Si ricorda che la violazione del diritto d'autore (copyright) è perseguibile legalmente.



Nessun commento: