mercoledì 16 giugno 2010

Porta Mazara e i Bastioni di Porta Montalto

Porta Mazara, realizzata tra il XII ed il XIII secolo, costituì uno dei varchi lato monte di accesso alla città. Federico d'Aragona - re di Sicilia dal 1296 al 1337 - nel 1326 la sottopose a rivisitazione. Attorno ad essa, nel '500, venne eretto il bastione di Pescara - abbattuto nel 1885 - che rispondeva a sopravvenute esigenze di rafforzamento delle preesistenti mura normanne in modo da resistere alle bordate dei cannoni.

Porta Mazara avrebbe preso il nome da un attiguo trappeto - parimenti di epoca medievale - per la lavorazione della canna da zucchero.




L' arco ogivale della struttura presenta nell'intradosso decorazioni pittoriche - risalenti alla prima metà del XV secolo - in cui si riconoscono figure di Santi.



Uno degli affreschi - ben visibile nell'archivolto - raffigura San Sebastiano. Le autorità preposte ai beni culturali, al fine di preservarne l'integrità, hanno provveduto al distacco dall'intradosso della porta di altri affreschi recanti quattro apostoli che, oggi, è possibile ammirare presso la Galleria d'Arte Moderna di Palermo.


Porta Mazara vista dall'esterno delle mura.









SX: Particolare dell'arco ogivale. La scaletta sommitale conduceva ad una torre che faceva parte delle forticazioni.
DX: Al culmine della porta sono allocati tre scudi: in alto lo stemma del Re d'Aragona, a sinistra il simbolo della Città ed a destra (secondo Lipario Triziano) le insegne della nobile Famiglia Incisa che, dal 1307 al 1323, potè vantare un Cancelliere del Regno (Federico).



Un tratto dei Bastioni di Porta Montalto
a poche decine di metri da Porta Mazara.
(Per accedere al post sui lavori di messa
 in sicurezza e conservazione delle Mura
clicca QUI.)


La Porta Montalto si fa risalire al 1636. Voluta dal vicerè Luigi Moncada, Duca di Montalto, fu aperta nei Bastioni che ne assunsero identica denominazione. Successivamente, venuta meno la funzione difensiva, vennero demoliti unitamente alla Porta. Ne rimangono soltanto brevi tratti.


I Bastioni Montalto, sormontati dalle antiche
torri d'acqua, visti da Porta Mazara.



L'immagine (sullo sfondo Porta Mazara) evidenzia il notevole spessore dei bastioni.










Foto e didascalie di Peppino C./zio-silen

Questo Blog, fermo restando quanto puntualizzato nelle "avvertenze", consente la copia di proprie foto e scritti per finalità esclusivamente personali e "non commerciali" CON OBBLIGO DI CITAZIONE DELLA FONTE: «www.palermodintorni.blogspot.it».
La copia è parimenti negata a chi, a qualunque titolo, intenda farne uso a scopo di lucro.
Si ricorda che la violazione del diritto d'autore (copyright) è perseguibile a norma di legge.


2 commenti:

Anonimo ha detto...

OK

fotonaturalistica pino parisi ha detto...

Complimenti per il lavoro svolto,il blog mi è stato di grande aiuto per un mio lavoro. Grazie!