sabato 19 settembre 2009

POESIA CATARTICA: QUANDO IL CORPO S'INARCA



Quando il corpo s'inarca

Al primo passo mio, trema e s'accosta,
si muove, scuote i fianchi senza sosta.

Lesta si gira ed apre la sua gabbia,
sulle mie mani granelli di sabbia.

Sussulta, tosto un vortice si crea,
scivola piano, monta la marea.

Le viscere fanno sentire un canto;
un urlo, poi mi libero di schianto.

Bacio la terra e il corpo mio s'inarca.
Non metterò più piede su 'sta barca!


Versi di Peppino C./zio-silen

Nessun commento: