giovedì 3 settembre 2009

POESIA CATARTICA: "ACRE DESTINO"

Roseo il tuo corpo di beltà m'inonda,
il tuo profumo avvolge come l'onda,
vieni alla bocca mia che già ti attende,
entri nelle mie vene e il cuor si accende,
svanisci ed acre rendi il mio destino...
non sarà mica aceto questo vino? 


Versi di Peppino C./zio-silen

Nessun commento: