sabato 26 settembre 2009

L'ADDIZIONALE COMUNALE IRPEF RADDOPPIA: LUTTO A PALERMO

Palermu svinturata
'ri tassi attanagghiata:
oggi si spinni e spanni,
'un si pensa o' dumani,
tantu pi' megghiu munciri
ci su' i palermitani.

zio-silen.

Oggi lutto tra i palermitani, é stata uccisa la speranza (nata dalle promesse preelettorali ) di non essere tartassati ulteriomente con nuove gabelle. Il Cielo, che avevamo invocato ieri, non ci ha ascoltato: l'ADDIZIONALE COMUNALE IRPEF, odiata tassa il cui aumento serve a rimpinguare le asfittiche casse dell'AMIA, passa dal quattro all'otto per mille. La città, felice di tanto riguardo, si è svegliata con un olezzo di "fumeri" e gli angoli delle strade gioiosamente traboccanti di candide montagne di sacchetti ricolmi di ogni lordura.
Si dice che le organizzazioni produttive e sindacali ricorreranno al TAR contro l'impopolare balzello. Li sosteniamo, purtroppo non con il cuore in mano perchè quella dobbiamo usarla per turarci il naso. Il Sindaco con veemenza ci ha informato che i soldi, che ogni mese saranno decurtati dalla busta paga dei lavoratori, serviranno per imprimire una decisa svolta migliorativa al servizio di igiene urbana. Lo attendiamo tra qualche mese alla verifica dei risultati: se questi saranno negativi, siamo certi, che saprà trarne le conseguenze.


zio-silen

Nessun commento: