giovedì 2 luglio 2009

PORTA FELICE SUL CASSARO (PA)



All'estremità nord del Cassaro - dall'arabo Al Qasr (Castello) - si erge, nella sua imponente mole, Porta Felice la cui realizzazione fu avviata nel 1582 su impulso del Vicerè Marcantonio Colonna.
La porta deve la denominazione a Donna Felice Orsini, moglie del precitato Vicerè. Per il primo ordine, gli architetti si sono ispirati al manierismo romano mentre il secondo è di scuola barocca. La parte interna si presenta classica e sobria nelle linee contrariamente a quella esterna ricca di elementi decorativi.


Particolare che evidenzia gli stemmi della Città e del Vicerè. In alto, l'aquila con le ali spiegate reca lo stemma del sovrano spagnolo. Sulla balaustra la statua di Santa Cristina.


Nicchia con Cariatide.



Il prospetto interno (lato Corso Vittorio Emanuele) di Porta Felice.


zio-silen.

1 commento:

Anonimo ha detto...

Confesso che non si tratta della resipiscenza di un distratto "palermitano suo malgrado" verso la gloriosa, straordinaria e malconcia Città che lo ospita da decenni.
Di più ha potuto l'intramontabile "ricerca" commissionata dalle maestre ai figli e dai figli ai genitori.
Per fortuna, anche una banale corvée può farci incontrare -come in uno specchio- chi ama il conoscere e il far conoscere, senza tralasciare la sicula medicina dell'ironia.
Grazie dunque, cordialmente.
Alfonso