sabato 18 aprile 2009

PALERMO E LA PIAGA DEL PUNTERUOLO ROSSO


La piaga costituita dall'insetto che porta il nome di punteruolo rosso, noto uccisore di palme, si estende e imputridisce. A tutt'oggi non si ha notizia di cure risolutive. I privati possessori di detti alberi, tuttavia, possono dare dimostrazione del loro senso civico adottando misure atte ad evitare il diffondersi del flagello. Per esempio non ricorrendo a cure "fai da te" che possono rivelarsi dannose, oltre che per la pianta, anche per l'ambiente circostante; rivolgendosi sempre ad esperti per asportare e distruggere le palme attaccate dallo scarlatto mostricciattolo; rifuggendo ogni tentazione di buttare le piante malate nei cassonetti dell' immondizia.

I SERVIZI PREPOSTI ALLA LOTTA AL PUNTERUOLO ROSSO SONO I SEGUENTI:
Sicilia occidentale(Palermo, Trapani, Agrigento)
Servizio Fitosanitario Regionale-Unità Operativa53, Via Uditore 15, 90145 Palermo, Tel. 0916852733, FAX 091227/424.


Sicilia Orientale (Catania, Messina, Caltanissetta, Enna, Siracusa, Ragusa)
Servizio Fitosanitario Regionale-Unità Operativa54, Via Sclafani, 34, 95024 Acireale (CT),
Tel. 095894538, FAX 0957649958.

















zio-silen


Questo Blog, fermo restando quanto puntualizzato nelle "avvertenze", consente la copia di proprie foto e scritti per uso esclusivamente personale e "non commerciale", con obbligo di citazione della fonte (www.palermodintorni.blogspot.com).
Si ricorda che la violazione del diritto d'autore (copyright) è perseguibile legalmente.

Nessun commento: