domenica 23 novembre 2008

L'ANGOLO DELLA POESIA: "VITA SPEZZATA A RIVOLI"

 

L'incredibile tragedia in una scuola di Rivoli mi sconvolge e commuove.
Provo a raccontare tali emozioni.


VITA SPEZZATA

Bacia la madre,
si immerge nel mattino,
l' aria è gelida e pulita,
il cielo terso accoglie i raggi dorati,
sorride alla vita.
Passioni, sogni, speranze,
desideri lo accompagnano,
percorre la via e canta.
Vociare di giovani:
gioie, amori, rimpianti
si affollano nei cuori.
Boato subitaneo e crudele
tutto avvolge e travolge.
La nera nube si leva :
lamenti e grida, occhi increduli,
volti imbiancati s' arrossano.
Un' anima s' invola.
Lacrime affiorano,
piango una vita spezzata.


Versi di Peppino C./zio-silen

1 commento:

Anonimo ha detto...

E' stata veramente una tragedia
assurda: perdere il proprio figlio
a scuola è qualcosa di inverosimile.

La voce straziata della mamma che chiede il corpo del proprio figlio mi ha toccato profondamante nell'animo e ho chiesto a Dio di
proteggere i mei cari e di dare la forza a quella mamma
per sopportare un dolore cosi atroce e insostenibile.