sabato 4 ottobre 2008

Chiesa di Santa Maria di Portosalvo

Facciata rinascimentale in conci squadrati.

Progettata da Antonello Gagini attorno al 1530, ha subito, nel tempo, radicali modifiche, nelle dimensioni e forme, imputabili a discutibili lavori di rivisitazione dell'assetto urbanistico. La parte rimasta dopo le asportazioni si presenta con un prospetto di gusto rinascimentale, caratterizzato da classiche paraste, che si erge tra Corso Vittorio Emanuele e Via Porto Salvo. Nella facciata di conci squadrati risalta il portale con altorilievo nel timpano. All'interno realizzazioni del Gagini (Angelo dell'Annunciazione), del Fondulli (Annunciazione), un trittico cinquecentesco ed altre pregevoli opere.


Portale di scuola gaginesca chiuso tra due
paraste, unitamente alla sovrastante
finestra squadrata e incorniciata.



Portale del prospetto laterale, attribuito
a Giacomo Gagini (1517-1598), sovrastato
da una finestra ad edicola.



DX: Prospetto su Corso Vittorio Emanuele,
realizzato a fine '500, su progetto
di Giacomo Gagini
dopo le modifiche
apportate alla Chiesa
per creare
il cosidetto "Cassaro morto".

DX: Loggetta campanaria.











La volte a crociera con archi a sesto acuto
nello stile gotico-catalano.





"Annunciazione" di mano gaginesca.



"Madonna del Rosario" (Sec.XVI)
Nei riquadri episodi della passione di Cristo.





Trittico cinquecentesco, dipinto su legno,
raffigurante la Madonna con Bambino

la Maddalena e Sant'Antonio.
"Ultima cena" nella fascia in
basso (predella).





 

















 SX: Crocifisso ligneo (Sec. XV).  DX: "Annunciazione" di Giovanni Paolo Fondulli da Cremona (Sec. XVI).




SX: "San Cono Eremita". Olio su tavola (1536) di Vincenzo degli
Azani da Pavia (+1557).
 DX: "Vergine Annunziata" (Sec. XV) - marmo di scuola gaginesca.
Le due opere un tempo si potevano ammirare nella Chiesa di Portosalvo,
oggi sono custodite presso il Museo Diocesano di Via matteo Bonello.
















SX: Fontana settecentesca sul fronte
meridionale della Chiesa.
DX: Lapide marmorea recante la disposizione
del Senato palermitano in materia
di commercio datata 1741.







Foto e didascalie di Leo Sinzi (zio-silen)

Questo Blog, fermo restando quanto puntualizzato nelle "avvertenze", consente la copia di proprie foto e scritti per finalità esclusivamente personali e "non commerciali" CON OBBLIGO DI CITAZIONE DELLA FONTE: «www.palermodintorni.blogspot.it».
La copia è parimenti negata a chi, a qualunque titolo, intenda farne uso a scopo di lucro.
Si ricorda che la violazione del diritto d'autore (copyright) è perseguibile a norma di legge.




Nessun commento: